Grape al SIMEI 2019

Quest’anno Grape ha partecipato alla 28esima edizione del SIMEI, il salone leader a livello internazionale nel comparto delle tecnologie per l’enologia e l’imbottigliamento, che si è tenuto dal 19 al 22 novembre 2019 a Fiera Milano-Rho.

Un salone che si è impegnato molto per sostenere la crescita delle imprese italiane raddoppiando, rispetto al 2017 (fonte comunicato stampa SIMEI) la presenza di buyer, operatori e produttori provenienti da tutte le regioni viticole mondiali, al fine di sviluppare nuove collaborazioni con le istituzioni pubbliche e le associazioni di rappresentanza dei produttori e i professionisti della vinicoltura anche a livello internazionale.

C’era una grande attesa nel mondo vitivinicolo per questo salone, per conoscere le ultime novità e tenersi aggiornati. Generalmente è un salone biennale, ma non si teneva a Milano da 4 anni. Nel 2017 si è tenuto a Monaco, in un periodo non proprio ideale per la viticoltura dell’emisfero boreale: Settembre! Un periodo in cui le cantine sono sommerse dagli acini e non è proprio pensabile di partire per visitare una fiera seppur importante come il SIMEI!

Grape e SIMEI

Sono stati quattro giorni intensissimi in cui il nostro stand non ha avuto tregua!
È motivo di grande orgoglio per Grape, piccola azienda con piccole risorse, ma grandi grandi idee, poter avere uno stand al SIMEI ed aver ricevuto così tanto interesse.
Ne siamo certi: la nostra idea vale ed è apprezzata dal mondo vitivinicolo!

Abbiamo presentato il nuovo nato di casa Grape: Self-Brett® ed abbiamo avuto visitatori da quasi ogni regione del mondo votata alla viticoltura.
Abbiamo spiegato il funzionamento di Self-Brett® e del nostro progetto Self-Yeast in quattro lingue diverse. Ci siamo affidati a Google Translate solo per cinese e russo!
Un’ulteriore dimostrazione della tenacia e della forza del nostro piccolo team.

Abbiamo raccolto complimenti da tutto il mondo. Ecco i più significativi:

“I’ve been looking for a system like this one for a while. I’m very entusiast!” G.F. from Israel.

“Complimenti per l’idea” (S.T., Professore di Enologia in Istituto Agrario).

Tante offerte e tante richieste…Speriamo che la presenza al SIMEI consenta al nostro Self-Brett® di girare il mondo!

 

Per chi ancora non conosce Self-Brett®

Self-Brett® è un dispositivo pronto all’uso che consente di analizzare in autonomia la presenza nel vino del lievito Brettanomyces, molto temuto da enologi e cantine poiché modifica le proprietà olfattive del vino.

Self-Brett® offre molti vantaggi:

  • È piccolo, maneggevole ed economico;
  • I laboratori con un settore microbiologico poco sviluppato possono evitare la preparazione e l’utilizzo delle piastre;
  • Le cantine e gli enologi non devono possedere specifiche attrezzature da laboratorio per valutare la contaminazione dei vini.
  • Fornisce informazioni semi quantitative: non contaminato, bassa, media, alta contaminazione.
  • Il limite di detection è di 10 ufc/mL

Scoprilo cliccando sul link: https://www.grapesrl.it/selfbrett-grape/

Scroll to top